Articoli

Questa Inter ci fa vergognare

di elio corno

 

Sì, l’Inter di Bologna mi ha fatto vergognare. Penso che in Emilia la squadra nerazzurra abbia toccato il fondo. Peggio di come ha giocato è difficile perfino immaginarlo. Non uno schema, un palleggio inesistente il giro palla moviolistico: in tutta la gara due soli tiri in porta. Roba da mano nei capelli. Non voglio entrare nel merito dell’espulsione (doppio giallo) di Felipe Melo, era diffidato e salterà la sfida con la Roma. Un danno? Forse no, forse sì, ci rinuncio. Resta il fatto che questa Inter, l’Inter di Roberto Mancini è ancora un “cantiere aperto”. L’allenatore non è riuscito a fare di questo gruppo una squadra e così si naviga a vista con giocatori messi fuori ruolo o altri usati in esperimenti tattici che, alla fine, non portano a nulla.

Già, qualcuno però potrebbe dirmi: “…ma che sta dicendo? Siamo primi in classifica!”. Vero, anzi verissimo. Ma è una classifica virtuale destinata già ad essere modificata a partire da domani. Insomma vorrei che il popolo interista non si illudesse. Così come siamo messi di strada si rischia di farne poca. Per la buona pace del signor Thohir che spero, mi auguro resti a Giacarta  per il fine settimana e non si presenti in tribuna a San Siro per Inter-Roma. Si dice che anche il gatto nero cambia strada quando incrocia il nostro indonesiano. Chiaramente è una battuta, simpatica ma pur sempre una battuta. L’Inter avrebbe bisogno di altro. Avrebbe bisogno in questo momento di un allenatore più completo nell’insegnare calcio alla truppa e non uno, come ho già avuto modo di affermare, “Prigioniero del suo ciuffo”.

firma_elio_Trasparente